Radici e frutta nel Regno di Dio, di Osvaldo Ripoll.

Tradotto da Spagnolo a Italiano con Google Translator.


Continuando il tema del Regno di Dio e come arrivare ad essa, mi sono fermato in questo passaggio che esce dalla bocca del Signore. Gesù in questa parabola [1] parla chiaramente mostra come il messaggio della salvezza viene a uomini e il modo in cui è annidato in loro.

Essa ci insegna che è inutile parlare soltanto, ma noi, come cristiani, ammaestrate, questo significa che il tempo di insegnare alle persone che hanno ascoltato la Parola di Dio. Per arrivare a questo momento passiamo ore faccia a faccia con la voce invisibile scritto apprendimento e di relazione con il nostro consolatore e amico dello Spirito Santo. Questo dialogo ufficiale tra padre e figlio prendere noi per vedere che cosa è veramente importante, che è, naturalmente, di essere cittadini del Regno di Dio, e non farsi travolgere dalle cose proposte da questa società governata dal "principe di questo mondo", Satana. Noi sappiamo dalla Parola di Dio, che è venuto per uccidere, rubare e distruggere, e in questa parabola è più che chiaro il suo scopo. Questo sinistro personaggio si concentra tutto il suo essere per rubare le anime che potrebbero essere aggiunte per il Regno dei Cieli, solo per ferire il nostro Padre e Creatore che ci ama in un modo indescrivibile. Ogni anima che Satana può rubare affronta direttamente una morte eterna, questo è né più né meno che una eternità lontano dalla presenza di Dio, e quindi soggetta a "pianto e stridore" di denti per l'eternità.

Il nostro dovere di figli di Dio si prende cura della nostra salvezza e aiutare gli altri a superare la guida segue il pastore le sue pecore. Ripeto, come molte volte prima: La santità non include sedotto dalle aggiunte Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia. Questa aggiunta spesso ci distrae e cominciano a venerare la "benedizione" e dimenticare il Dio che ci dà la benedizione. Questo sarà lentamente ma inesorabilmente lontano dalla presenza del Io Sono, con conseguente perdita del seme che ha cominciato a germogliare in noi. Questa situazione ci porta a credere che ci importa di quello che Dio ci ha affidato, ma stiamo davvero mettendo da parte il grande mandato di predicare la parola di ogni creatura e fare discepoli.

13 Un giorno Gesù uscì di casa e si sedette in riva al mare. 2 E molte persone si unirono a lui, e lui è andato in una nave, e si sedettero, e tutte le persone che stavano in spiaggia. 3 Egli parlò loro di molte cose in parabole, dicendo: Ecco, il seminatore uscì a seminare. 4 Mentre seminava, una parte del seme cadde lungo la strada e vennero gli uccelli e la divorarono. 5 Alcuni cadde su luoghi rocciosi, dove non c'era molta terra e subito hanno sorti, perché non avevano profondità della terra: 6 ma quando il sole, restò bruciata, e perché non aveva radice si seccò. 7 Un'altra cadde tra le spine e le spine crebbero e la soffocarono. 8 Ma un'altra cadde nella buona terra e portò frutto, dando il cento, dove il sessanta, dove il trenta. 9 Chi ha orecchi da udire, oda.
Matteo 13 King James Version 1960


Ora voglio lasciare nelle mani del Maestro, Re dei Re e Signore dei Signori, che ci dà una grande spiegazione della parabola del seminatore. Io consiglio tesoro questo insegnamento nel loro cuore per il nemico dell'anima non può soddisfare la sua missione mortale.

18 Ascoltate dunque la parabola del seminatore: 19 volte che uno ascolta la parola del regno e non la comprende, viene il maligno e ruba ciò che è stato seminato nel suo cuore. Questo è il seme seminato lungo la strada. 20 Ma colui che ha ricevuto il seme in luoghi rocciosi, è colui che ascolta la parola e subito la riceve con gioia, 21 ma non ha radice in sé, ma è di breve durata, per quando venga tribolazione o persecuzione a causa della parola, subito inciampa. 22 Quello seminato tra le spine è colui che ascolta la parola, ma le preoccupazioni di questa vita e l'inganno della ricchezza soffocano la parola, rendendola infruttuosa. 23 Ma colui che ha ricevuto il seme in buona terra, è colui che ode la parola, e porta frutto e produce uno il cento, il sessanta, dove il trenta.
 Matteo 13 King James Version 1960.


Continuiamo fino al traguardo, in Cristo Gesù, e ci godiamo la salvezza della nostra anima conquistata da Cristo sulla croce del Calvario.
Dio benedica e saggezza in abbondanza. Pastor Osvaldo Ripoll

Chiesa "C'è vita in Gesù" da Vicente López, Buenos Aires, Argentina.
www.facebook.com/hayvidaenjesus?fref=ts

_______________________________

[1] La parabola. Il lat. parabola, e ad est di gr. παραβολή. Narrazione di un evento finse che segue, confronto o similitudine, una verità importante o una morale.

Comentarios

Entradas populares de este blog

Reflexión. La parábola de las 10 vírgenes. By Fabian Massa

NEWS. Второй зверь. By Fabian Massa.

Reflexión. El primer discurso de Pedro y la conversión de los 3.000. By Fabian Massa.